Vai al contenuto

Criptovalute: un settore problematico

    Criptovalute

    Negli ultimi mesi stiamo assistendo a un progressivo crollo del valore di tutte le quotazioni delle criptovalute, da quelle più note come il Bitcoin fino alle novità del momento o alle valute sconosciute ai più. In effetti gli analisti del settore presagivano questi eventi già all’inizio del 2022, anche perché il settore stava vivendo da quasi un anno un vero e proprio boom. Cerchiamo di capire quali siano le prospettive per il futuro.

     

    Le Criptovalute per i comuni mortali

    In effetti oggi quasi tutti sanno dell’esistenza delle criptovalute e hanno almeno un’idea generale di cosa siano questo tipo di monete virtuali. Si tratta di un settore che esiste già da molti anni, che operò solo a partire dal 2015/2016 ha mostrato una certa vivacità.

    Le prospettive per chi desidera investire in questo settore sono per altro molto aumentate proprio negli ultimi 2-3 anni. Da un lato sono sempre di più le app e i siti che consentono di acquistare criptovalute, cosa che ha reso tale attività praticamente alla portata di chiunque. Dall’altro lato alcuni broker che operano con gli strumenti finanziari derivati hanno cominciato a proporre alcune criptovalute tra i vari asset disponibili.

    In sostanza se durante il primo exploit delle criptovalute, tra il 2015 e il 2018, solo un numero ristretto di persone ha effettivamente preso parte alle contrattazioni, oggi stiamo vivendo una situazione molto diversa, con una diffusione molto più ampia delle contrattazioni che coinvolgono queste particolari monete. Chi volesse approfondire l’argomento può leggere questo articolo, che propone una vera e propria guida su come funziona il trading delle criptovalute, compresi i difetti e i rischi di questo peculiare mercato.

     

    Il Mercato delle Criptovalute tra il 2020 e il 2022

    Chi è informato sull’andamento delle quotazioni delle criptovalute nel corso degli ultimi anni sa che tra il 2020 e la fine del 2021 varie monete di questo genere hanno mostrato degli aumenti incredibili. Soprattutto durante i primi picchi della pandemia, con conseguenti lock down in tutto il mondo, i mercati si sono mostrati particolarmente favorevoli nei confronti delle criptovalute.

    Il risultato è stato sotto gli occhi di tutti, anche perché tutti i quotidiani ne parlavano: i bitcoin hanno più volte superato la soglia dei 50.000 dollari. Una cifra che in passato sembrava impossibile anche solo da avvicinare. Chi ha avuto accesso a questo mercato può aver ottenuto interessanti remunerazioni, è bene ricordare però che questo mercato ha un andamento fortemente aleatorio.

    Tanto è vero che anche durante i periodi di vero e proprio boom ci sono state giornate nere per molti investitori. A partire dai primi mesi del 2022 poi l’impressione è quella che la bolla sia di fatto scoppiata, con i bitcoin e tutte le altre cripto che mostrano quasi quotidianamente il seno negativo.

     

    Le Criptovalute Oggi

    Se il mercato delle criptovalute appare in crisi, è vero però che oggi lo sono anche vari altri mercati. Le cause sono varie, a partire dall’incertezza correlata agli eventi che si stanno svolgendo in Ucraina. Con tutti i mercati in fibrillazione è chiaro che gli investitori difficilmente si espongono con forti somme di denaro, soprattutto in un mercato volatile come quello delle criptovalute.

    Non è quindi facile comprendere se il momento attuale è correlato esclusivamente alla situazione di politica internazionale di questo particolare momento storico o se invece vi sono segnali che fanno presagire un completo crollo sostanziale del mercato delle criptovalute. Come non è facile interpretare gli eventi odierni, non è comune facile neppure fare previsioni per il futuro.

    Il mercato delle criptovalute ha fortemente aumentato la propria volatilità, con bitcoin e le principali valute che hanno mostrato perdite importanti. Per le criptovalute minori la situazione è in certi casi meno preoccupante, chi investe in questo ambito lo fa però solo a brevissimo termine, giocando sulla volatilità del giorno.