Fare Investimenti di Trading di Rame



L’investimento in rame: conviene davvero?

Che i metalli fossero un ottimo substrato per effettuare gli investimenti non è affatto un segreto, ma una notevole certezza. I metalli, pregiati e non, da sempre sono degli importanti articoli su cui investire. Da valutare la redditività del metallo in questione (la redditività del rame è tra le più alte in assoluto), il suo prezzo, la quantità presente sul mercato e così via.

Il rame è ampiamente utilizzato per creare i fili conduttori, i dispositivi elettrici, i collegamenti e così via. Non è un metallo prezioso, ma è sicuramente un ottimo oggetto per investire se si vuole guadagnare molto in poco tempo. Acquistarlo non è affatto così difficile come si potrebbe pensare a prima vista e svolgere le operazioni con il rame è possibile anche se si è dei trader inesperti.

Le variazioni del rame: cosa considerare?

Il prezzo del rame è soggetto ogni giorno a delle notevoli variazioni. Sono tantissimi fattori che giocano un ruolo fondamentale sul valore del rame. La valutazione viene svolta principalmente sui mercati finanziari di tutto il mondo ed è molto volatile, ovvero soggetta a rapidi cambiamenti.

Il valore del rame è strettamente collegato alle considerazioni del London Metal Exchange. Quest’ultima è un’azienda chiave per quanto concerne gli scambi di metalli prezioso e non solo. Da considerare anche che il rame non può essere conservato facilmente in piccoli ambienti.

Volendo investire sul rame si dev’essere pronti a depositare delle grandi quantità di rame. Questo significa che bisognerebbe affittare anche dei grandi spazi per conservare questo tipo di metallo, il che rende l’operazione un po’ più difficile del solito.

Come investire nel rame per guadagnarci

Per iniziare a investire nel rame può essere una buona idea utilizzare gli Exchange Trade Found, un fondo che opera con le materie prime (tra i quali i metalli preziosi) e i CFD. Ovviamente, l’efficacia di questo investimento è collegata agli indicatori, alle variazioni e agli altri strumenti finanziari, oltre che alla bravura del trader che deve saper leggere i segnali del mercato.

Il trader dev’ essere bravo a moltiplicare gli attivi per creare una base d’investimento che sia davvero solida. Questo permetterà di guadagnare di più dagli investimenti in rame in modo da avere una crescita esponenziale di guadagni nel corso del tempo. Per fare degli investimenti in rame corretti occorre non riferirsi unicamente al grafico di rame, ma a tutti i grafici relativi.



Questo fornirà al trader una visione d’insieme più corretta, anche perché le miniere da cui viene estratto il rame contengono molto oro. Anche per questo le variazioni del prezzo del rame seguono spesso anche quelle dell’oro.

Investire nel rame gestendo i rischi

I costi di produzione del rame sono alquanto elevati, il che determina un medio-alto livello dei costi di produzione. Questo comporta un elevato livello di rischio dell’investimento, che però nella quasi totalità dei casi produce comunque un notevole guadagno all’investitore.

Durante il calcolo dei rischi vale la pena di considerare l’apertura di miniere di rame e/o oro, ma anche calcolare i vari indicatori tecnici che si riferiscono alla produzione di rame. I guadagni non sono comunque immediati, ma avvengono nel corso del tempo. E se in un primo momento i costi potrebbero calare, dopo aumenterebbero di certo.

I trader più esperti consigliano di non usare le azioni delle aziende produttrici in qualità d’indicatori per capire se effettuare l’investimento oppure no. L’investimento, difatti, non dipende dalla variazione dei titoli delle aziende, ma è spesso possibile osservare un aumento del prezzo di rame in contemporanea alla diminuzione del valore dei titoli aziendali.

Per dirla brevemente avviene l’esatto inverso: le variazioni del prezzo di rame potrebbero “tirare” dietro anche il valore dei titoli aziendali. Questo perché un aumento del prezzo di rame dopo un po’ di tempo farà salire anche il valore del rame venduto dall’azienda.

Investimenti in rame: Domanda Vs Offerta

Non è affatto un segreto che le logiche del mercato del rame siano in tutto e per tutto uguali a quelle degli altri mercati. Per fare un buon investimento occorre considerare questi fattori di principale importanza. Il trader deve guardare gli stock di rame disponibili, la quantità di produzione internazionale, ma anche la domanda dell’industria mondiale.

Per fare degli investimenti in rame corretti si consiglia di privilegiare gli indicatori cinesi. La Cina è un Paese molto industrializzato, nonché uno dei più grandi produttori del rame. Basti pensa che qui si decidono le sorti del 28% del rame mondiale. Non solo: il consumo di rame in Cina cresce di anno in anno.

Questo comporta la notevole importanza che la Cina esercita sul rame, sia al ribasso che al rialzo.

Credits  anee.it/investimenti/trading