Forex Trading



Per Forex Trading si intende la compravendita di valuta internazionale

La parola Forex deriva dai termini inglesi “Foreign Exchange Market”, con i quali si indica il mercato dello scambio delle valute internazionali. Le operazioni di trading con questo strumento consistono infatti nella compra-vendita di coppie valutarie, dette anche “cross”, nei vari mercati mondiali.

 

Aprire un conto per ed operare con il Forex Trading è facilissimo

Tutto ciò è ora possibile anche da parte di utenti privati, grazie allo sviluppo delle reti internet e delle piattaforme messe a disposizioni dai broker: questi ultimi svolgono il ruolo di “intermediatori finanziari” tra il trader e i mercati, offrendo quindi tutte gli strumenti per operare sugli asset. Aprire un conto ed iniziare a fare trading Forex online da casa con il computer non è difficile: occorre solamente scegliere il broker di Forex più adatto alle proprie esigenze ed al proprio profilo, selezionare la tipologia di account (usufruendo dei servizi ad esso associato, come bonus e supporto speciale) e versare un primo deposito nell’account. Se si dispone di un conto bancario dotato dell’operatività di home banking, quest’ultimo passaggio sarà ancora più rapido.

 

La piattaforma per fare trading online con il Forex

Eccoci quindi nel mondo del Forex: nello schermo del nostro PC appare l’interfaccia del broker, con le visualizzazioni delle quotazioni dei vari cross, insieme a molte altre informazioni di analisi tecnica ed aggiornamenti sugli eventi economici e finanziari in tempo reale. Cosa occorre fare ora per iniziare a fare trading? E come si possono realizzare dei profitti?



Il primo passo consiste nel selezionare la coppia sulla quale si vorranno investire gli importi degli ordini. Poichè i cross che un broker può mettere a disposizione dell’utente sono numerosi, ci si chiederà quale scegliere tra la vasta gamma offerta. Al fine di aumentare la chance di guadagno, gli esperti suggeriscono di fare trading con le coppie che veicolano maggiore liquidità nei mercati. Stiamo parlando delle cosiddette “major”, ossia i cross che includono il dollaro combinato con una delle seguenti valute: euro, franco svizzero, sterlina britannica, yen giapponese, dollaro canadese neozelandese ed australiano. Tutte queste monete (escluso il dollaro) combinate tra loro, danno vita ai cross denominati “minor”, che sono comunque molto frequenti nelle trattazioni e sono anch’essi caratterizzati da interessanti quantità di denaro. Altre valute meno “tradate” danno vita alla coppie “esotiche”, che possono contenere monete meno utilizzate nei mercati internazionali, come ad esempio la lira turca, la corona danese o il dollaro di Singapore. Come si può vedere, il trader avrà una possibilità di scelta molto vasta e potrà specializzarsi nel trading con la coppia preferita.

 

Forex Trading: Long Position & Short Position

Una volta individuato il cross sul quale si intende operare, si può aprire una posizione “lunga” o “corta” a seconda dello scenario che si sta sviluppando nel mercato. Con una “long position” si compra basso per poi rivendere alto e generare così un profitto, mentre con la “short position” si vende alto per poi ricomprare basso (quest’ordine prende anche il nome di “operazione allo scoperto”). Grazie all’oscillazione del valore dei prezzi sul mercato si potranno realizzare dei guadagni degni di nota, soprattutto se si assoceranno gli ordini effettuati a delle precise strategie di trading elaborate sulla base di analisi tecniche ed informazioni aggiornate dalle Borse.

Salva