Coppie di Valute Correlate



Vediamo quali sono le coppie di valute correlate nel mercato del Forex partendo da quello che è il significato di coppie di valute.

Il concetto di “coppia di valute” è fondamentale per comprendere le dinamiche del Forex trading.

Basandosi sulla compravendita con fini speculativi di valute internazionali, il mercato Forex fa sì che le transazioni avvengano seguendo delle linee d’azione ben precise, definite appunto dalla presenza delle cosiddette “coppie”.

Coppie di Valute Correlate: Currency Pairs

Parliamo ora brevemente delle già citate coppie di valute, in gergo tecnico chiamate “currency pairs“. Tutte le valute, come già detto, vengono obbligatoriamente tradate in coppie. Ogni coppia ha una struttura precisa, indicata con la giusta apposizione delle sigle identificatrici di ogni moneta separate da una barra, come per esempioEUR/USD, GPB/CHF, USD/GPB.

In ognuna di queste coppie, la prima valuta viene definita “base currency”, cioè “valuta base” mentre la seconda valuta è chiamata “counter currency” o “valuta contatore” o “quote currency” cioè “valuta quotata”.

Coppie di Valute Correlate più Scambiate nel mercato del Forex

Le operazioni speculative sul miglior Forex online prevedono che, acquistando una valuta scelta dal forex trader, contemporaneamente se ne debba cedere un’altra, sempre scelta dal forex trader basandosi sulle coppie possibili. Le currency pairs sono, infatti, standard. Vediamone qualcuna in dettaglio:



AUD/USD= Australian Dollar / US Dollar – in linguaggio tecnico indicata come “Aussie Dollar”;
CHF/JPY= Swiss Franc / Japanese Yen = in linguaggio tecnico indicata come “Swiss Yen”;
GBP/CHF= British Pound / Swiss Franc = in linguaggio tecnico indicata come “Sterling Swiss”;
GBP/JPY= British Pound / Japanese Yen = in linguaggio tecnico indicata come “Sterling Yen”;
GBP/USD= British Pound / US Dollar = in linguaggio tecnico indicata come “Cable”;
EUR/USD= Euro / US Dollar = in linguaggio tecnico indicata come “Euro”;
EUR/GBP= Euro / British Pound = in linguaggio tecnico indicata come “Euro Sterling”;
EUR/JPY= Euro / Japanese Yen = in linguaggio tecnico indicata come “Euro Yen”;
EUR/CHF= Euro / Swiss Franc = in linguaggio tecnico indicata come “Euro Swiss”;
NZD/USD= New Zealand Dollar / US Dollar = in linguaggio tecnico indicata come “New Zealand Dollar” o “Kiwi”;
USD/JPY= US Dollar / Japanese Yen = in linguaggio tecnico indicata come “Dollar Yen”;
USD/CHF= US Dollar / Swiss Franc = in linguaggio tecnico indicata come “Dollar Swiss” o “Swissy”;
USD/CAD= US Dollar / Canadian Dollar = in linguaggio tecnico indicata come “Dollar Canada” o “C-Dollar”.

Come spesso accade in altri settori specialistici e come abbiamo potuto intuire finora, anche in campo finanziario si è venuto a creare un gergo tecnico che, nella maggior parte dei casi, è sconosciuto ai non addetti ai lavori. Vediamo ora come alcuni di questi termini in gergo finanziario hanno modificato i nomi tradizionali delle valute:

GBP = la moneta britannica, in inglese chiamata “British Pound” su Forex è definita “Sterling”;
CAD = il dollaro canadese, in inglese chiamato “Canadian Dollar” su Forex diventa “Loonie”;
USD = il dollaro statunitense nel Foreign Exchange Market viene ribattezzato “Greenback”;
AUD = il dollaro australiano, o “Australian Dollar” in inglese, si trasforma in “Aussie” su Forex;
NZD = acronimo che sta per “New Zealand Dollar”, cioè dollaro neozelandese, è indicato su Forex come “Kiwi”.

Salva