Caratteristiche e vantaggi dei CFD



Trading con i CFD

Caratteristiche e vantaggi dei CFD

Una delle regole più diffuse per chi opera in borsa è “compra basso e vendi alto”. Sembra banale, ma l’intero sistema della compra-vendita azionaria si basa (e si è sempre fondato) su questo principio quasi lapalissiano. Se confrontate con i tempi passati, quando né internet né i broker online si erano imposti nei mercati finanziari, ora le operazioni di trading si sono fatte ancora più pratiche ed immediate, grazie a strumenti come i CFD, i contratti per differenza. Vediamo qui le loro caratteristiche basilari e i loro vantaggi.

 

– Non si richiede il possesso dell’asset

Si tratta di uno dei punti di forza dei CFD. Con questo strumento, infatti, si opera sulle quotazioni del cosiddetto “sottostante”, ossia l’asset di riferimento. La differenza data dalla variazione al momento dell’apertura e della chiusura del contratto, se favorevole, genera il nostro profitto. Si evitano quindi tutte le pratiche amministrative, e i rispettivi costi, di una procedura di acquisizione tradizionale del titolo.

 

– Inferiori spese di commissione

Chi opera con i CFD per mezzo di una piattaforma di trading online potrà realizzare profitti negoziando su vari asset come azioni, titoli, beni di consumo, senza dover pagare le elevate commissioni richieste da un agente intermediario tradizionale. I costi di commissione dei broker online sono molto più contenuti e rendono questo strumento sempre più conveniente e popolare tra i trader. Occorre solo un conto, un PC (o anche un tablet o smartphone) ed una buona connessione internet.

 

– Possibilità di usufruire della leva finanziaria



L’effetto leva consente di mobilitare capitali maggiori rispetto a quelli realmente posseduti; tuttavia, il potenziale profitto sarà pari a quello ottenuto con l’investimento di importi ben superiori. Immaginiamo di vole investire con i CFD su un titolo, il cui prezzo è di 10 $ ad azione. Poiché intendiamo investire solo 10 $, potremo permetterci solo un’azione, ma l’eventuale profitto sarà così molto limitato. Con una leva di 100:1, il valore dei nostri 10 $ verrà moltiplicato per 100, cosicché avremo a disposizione 1000 $, con i quali sarà possibile comprare 100 CFD dell’azione, con prospettive di profitto ben più interessanti.

 

– Operare su vari mercati

Con i CFD si può negoziare sulle quotazioni di azioni, indici, beni di consumo e bond a seconda delle offerte proposte dai broker. Le possibilità di trading sono così molto variegate, e si adattano ai diversi profili del trader. Gli strumenti di analisi tecnica ed i grafici, integrati da ulteriori funzionalità come i calendari economici, potranno aiutare a monitorare costantemente i mercati azionari.

 

– Funzioni di trading automatico

Sebbene le funzioni di base del trading con i CFD possano sembrare facili da comprendere (capire il meccanismo di long e short position non è in effetti complicato), esistono ulteriori opzioni avanzate che ogni trader dovrebbe essere in grado di padroneggiare, al fine di proteggere i propri investimenti. Tra queste, vi sono le funzioni di trading automatico, come lo “stop loss” e “take profit”. Impostando i parametri di questi comandi, sarà possibile limitare i passivi in caso di andamenti sfavorevoli delle quotazioni e incassare con sicurezza eventuali profitti, e tutto questo usufruendo di una modalità di attivazione automatica.

Salva