Analisi Tecnica Valute nel Forex



Analisi Tecnica Valute e Fluttuazioni di Mercato

Esistono due tipi di strumenti analitici che favoriscono le azioni dell’investitore aiutandolo ad indirizzare le proprie scelte finanziarie in relazione ai possibili andamenti dei tassi di cambio in continuo movimento a causa delle fluttuazioni del mercato.

Questi suggerimenti dovrebbero anche limitare gli azzardi permettendo al Forex trader di pianificare razionalmente tutti gli investimenti, senza lasciare nulla al caso e limitando così i rischi di gravose perdite di denaro.

Il primo strumento analitico che si propone di prevedere il susseguirsi delle fluttuazioni del Foreign Exchange Market, sempre con il fine di favorire la speculazione sui tassi di cambio ed il guadagno del trader, è la cosiddetta “analisi tecnica”.

Questa analisi aiuta a prevedere le fluttuazioni dei tassi di cambio delle valute internazionali basandosi sui grafici forex, sulle statistiche e sui calcoli matematici relativi agli andamenti del mercato o di una data coppia di valute.

Per fare delle previsioni sui possibili andamenti futuri dei tassi di cambio ci si  basa su dati che possono essere definiti “storici”. Non si tratta di un’analisi che utilizza informazioni riguardati il mercato attuale ma che studia gli andamenti e le fluttuazioni passate, riconducendole a possibili azioni future del Foreign Exchange Market.

Molti di questi andamenti vengono, infatti, ritenuti ciclici e prevedibili.

Eventi e situazioni che hanno realmente avuto corso nel passato sul mercato, più o meno prossimo, vengono analizzati e riproposti come base di grafici forex e statistiche che promettono di poter prevedere le oscillazioni future, indirizzando meglio le scelte e gli investimenti dei forex traders che li utilizzano.

L’analista tecnico è convinto di poter essere in grado di identificare dei “modelli di comportamento” del mercato delle valute. Numerosi sono stati i tentativi di codificare e sintetizzare i movimenti del mercato, come numerosi sono stati i “modelli universali” creati da matematici, analisti e studiosi.

 

Modelli di Analisi Tecnica Valute più usati nel Forex

I modelli più “famosi” collegati all’analisi tecnica sono stati persino raccolti in gruppi e divisi in categorie.  Presentiamo qui le categorie relative all’uso dell’analisi tecnica:

1) Indicatori ovvero oscillatori, come per esempio: Indice di Forza Relativa – RSI;

2) Teoria dei numeri cioè numeri di Fibonacci, numeri di Gann;

3) Onde ovvero la Teoria delle onde di Elliot;

4) Gaps cioè alti-bassi, aperti-chiusi;

5) Tendenze attinenti alle medie mobili;

6) Costruzioni grafiche ovvero triangoli, testa e spalle, canali.

L’analisi tecnica non si basa su ciò che accade nel mercato in questo istante ma mira a costruire dei modelli di comportamento, monitorando e schematizzando ciò che è accaduto nel passato. Per fare ciò l’analista tecnico utilizza strumenti, per così dire, “interni” al mercato finanziario: alcuni esempi sono dati dai prezzi delle valute,  dal volume delle transazioni, etc.

Ciò che interessa agli investitori sono le oscillazioni dei tassi e dei prezzi delle valute, non le ragioni che hanno portato a tali variazioni. Per questa ragione, un analista tecnico esamina i dati storici ed in base a questi, tralasciandone le cause, costruisce grafici e statistiche riassuntive.

Per una buona analisi dei mercati valutari è auspicabile conoscere diverse strategie forex di trading.

 

 

Fare Trading Forex con le Coppie di Valute

Innanzitutto specifichiamo che, con il termine forex trading, indichiamo tutte quelle operazioni di acquisto, vendita e scambio che possono essere eseguite utilizzando le “coppie di valute” o “currency pairs”.



Queste coppie di valute estere, come abbiamo detto, sono la base sulla quale si effettuano tutte le attività all’interno del mercato Forex. Tutto ciò viene fatto con la precisa intenzione, da parte del Forex trader, cioè l’operatore attivo all’interno del Foreign Exchange Market, di speculare sui tassi di cambio delle valute, in continua ed imprevedibile fluttuazione.

Numerosi sono i vantaggi offerti dal Forex. Innanzitutto le operazioni di trading possono andare avanti durante l’intera settimana, escludendo i week-end, quindi cinque giorni su sette, 24 ore su 24.

L’enorme liquidità del Foreign Exchange Market favorisce scambi e transazioni pressoché immediate che, inoltre, non obbligano il trader ad essere presente in una sede fisica o in un luogo specifico.

Le transazioni, grazie alla mediazione delle nuove tecnologie informatiche, possono partire da qualsiasi parte del mondo ed avvenire in qualsiasi momento della giornata grazie alla mancanza di orari di apertura e di chiusura giornalieri del Forex, un po’come accade in tutti gli altri mercati finanziari.

 

Caratteristiche del Mercato del Forex

Vediamo ora nel dettaglio due delle più importanti caratteristiche che contraddistinguono il Foreign Exchange Market dagli altri mercati finanziari del mondo e che lo rendono appetibile agli occhi di un investitore, esperto o principiante che sia.

1) La Liquidità.

Il Forex ha dei volumi di scambio ed un turnover medio giornaliero incomparabili con gli altri mercati finanziari. Questi garantiscono una liquidità finora impensabile per un mercato valutario.

La liquidità è un aspetto di grande attrattiva per i trader che intendono speculare sulle fluttuazioni dei tassi di cambio delle valute perché, per un operatore su Forex, è possibile trovare con facilità una controparte con la quale scambiare valute, vendere ed acquistare monete, portare a termine transazioni.

Grazie all’eccezionale liquidità, la possibilità di speculazione è ai massimi livelli ed è aperta a soggetti finanziari piccoli o grandi, esperti o principianti.

 

2) Il Leverage.

Il Trading su Forex è molto attrattivo per gli investitori anche grazie ad uno strumento chiamato “leverage” o “leva finanziaria”. Un utente poco esperto deve intendere il leverage come una specie di prestito dato dal forex broker all’investitore. Facendo questo il forex broker permette al forex trader di fare investimenti e transazioni con in mano un capitale di molto maggiore rispetto alla quota realmente presente nel conto.

Si tratta di un moltiplicatore del capitale ed è offerto dal broker. Nel mercato Forex, il leverage è spesso molto più alto rispetto ad altri mercati e strumenti finanziari.

Vediamo di comprendere il leverage ed il suo funzionamento con un esempio.

Il broker offre un leverage pari a 100:1. Il forex trader, in questo caso, può depositare nel proprio conto appena 1000 Euro avendo però a disposizione 100.000 Euro per effettuare transazioni. Il denaro depositato realmente nel conto dell’investitore è quello che viene definito “margine” cioè la garanzia per il forex broker nel caso di perdita di denaro durante le operazioni di Forex trading.

Il forex broker non si assume nessun rischio e nel caso si verificassero di perdite o problemi sarà sempre e solo l’investitore a risponderne.

Salva